• Sciterion srl
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

Il sistema del complemento è una cascata enzimatica che partecipa al processo di difesa contro le infezioni.
E’ un complesso formato da decine di proteine che ha il compito di rilevare e distruggere gli agenti patogeni, così come di eliminare composti tossici, grazie a un meccanismo di azione in cui si distinguono tre fasi: attivazione, amplificazione e funzioni effettrici.
Il coinvolgimento sequenziale del sistema del complemento richiede numerosi meccanismi di regolazione, in modo da offrire una risposta proporzionata ai diversi agenti patogeni. Esiste quindi un delicato equilibrio tra la funzione protettiva e l’iperattività, che può portare allo sviluppo di un’ampia varietà di patologie infiammatorie e degenerative, quando viene a mancare.
Esistono infatti evidenze significative del coinvolgimento del sistema del complemento nella patogenesi di una varietà di malattie a carattere autoimmunitario che colpiscono il sistema nervoso, tra cui i disturbi dello spettro della neuromielite ottica (NMOSD) e la miastenia grave.
Queste patologie sono entrambe appartenenti alla categoria delle malattie rare, autoimmuni e molto debilitanti che, ad oggi, hanno limitate opzioni terapeutiche.
Pertanto, ad oggi, il complemento rappresenta un target terapeutico innovativo ed efficace nelle patologie rare in ambito neurologico in cui l’inibizione del terminale ha dato dimostrazione di efficacia e sicurezza nella gestione del paziente
Nel corso del Progetto Educazionale Corner – composto da eventi di Formazione a Distanza e da Eventi Residenziali in presenza - si affronteranno tematiche riguardanti la NMOSD e la Miastenia Gravis sia esplorando il meccanismo del complemento sia affrontando temi come la diagnosi, il trattamento e la gestione delle patologie, il tutto facendo riferimento alle pubblicazioni scientifiche più recenti e ad esperienze di pratica clinica condivise dai partecipanti.

Programma

• Introduzione - M. Filippi
• Le manifestazioni e la risonanza magnetica - M. Filippi
• Diagnosi differenziale: esami e strumenti per una corretta individuazione del paziente - C. Tortorella
• Considerazioni conclusive - M. Filippi

Informazioni

Obiettivo formativo

1 - Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (EBM - EBN - EBP)

Mezzi tecnologici necessari

  • Connessione a internet
  • Personal Computer con sistema operativo: Windows, macOS o Linux/Tablet con sistema operativo: Android, iOS o Linux
  • Browser di ultima generazione: google chrome, firefox, safari, Microsoft Edge)
  • scheda audio con amplificatori o cuffie/auricolari

Procedure di valutazione

Al termine del percorso formativo, ed entro 3 giorni dalla data di completamento del modulo formativo, il discente può accedere al test di valutazione dell’apprendimento e al questionario di valutazione qualitativa. E' inoltre possibile rivedere la registrazione del corso e i relativi interventi.

Il test viene superato completando correttamente il 75% dei quesiti proposti (a scelta multipla) e può essere ripetuto un massimo di 5 volte. Se non viene superato, non è possibile acquisire i crediti formativi.

Una volta concluso il corso, il discente può comunque scaricare l’Attestato di partecipazione.

Per migliorare la nostra offerta formativa, vi chiediamo di compilare un questionario aggiuntivo che attraverso risposte aggregate e anonime ci consentirà di raccogliere i vostri suggerimenti e i vostri interessi in relazione ai fabbisogni formativi.

Prerequisiti cognitivi

Per accedere al corso è fondamentale aver conseguito il diploma di laurea in ambito sanitario